D'Ambrosio Ingegneri | ELEMENTI SECONDARI IN CARPENTERIA METALLICA
473
single,single-portfolio_page,postid-473,single-format-standard,ajax_updown_fade,page_not_loaded,
title

CARPENTERIA METALLICA

 

ELEMENTI SECONDARI IN CARPENTERIA METALLICA

Category: Strutture

Progetto

Elementi secondari in carpenteria metallica

Committente

BTS BIOGAS SRL

Architettura

D’AMBROSIO INGEGNERI

Descrizione

La commessa riguarda il progetto degli elementi secondari in carpenteria metallica a completamento dell’impianto di nuova realizzazione per il trattamento forsu per la produzione di compost con recupero energetico, commissionata dall’AMIU Puglia.

Analisi svolte: Statiche lineari
Materiali: acciaio, ancoraggi chimici
Norma tecnica: NTC2008 – CIRC. 67/2009 – ETAG N.001 – UNI 1090 – EUROCODICI UNI EN 1993

SOLUZIONI ADOTTATE E AMBIENTE BIM

La committente ha imposto una progettazione condizionata a specifiche esigenze legate all’uso dell’impianto. Condizioni di carattere statico sulle azioni di progetto e di carattere funzionale riguardanti la eseguibilità di interventi di manutenzione sui motori del digestore e monitoraggio dell’impianto.
Gli elementi oggetto di progettazione, risultano diffusi nel sito di installazione dell’impianto da realizzare. Attraverso la modellazione assistita dal Building Information Modeling, tali elementi sono stati contestualizzati al fine di individuarne le interferenze con gli altri componenti edilizi ed impiantistici, e verificarne l’efficienza anche in termini di funzionalità. Di particolare interesse, da questo punto di vista, lo sviluppo della scala lungo la parete curva del digestore, interrotta prima dall’accesso alla copertura di un corpo di fabbrica più basso poi da un podio all’altezza di un punto di ispezione visiva verso l’interno della vasca.
Il collegamento alle strutture in c.a. è stato risolto mediante l’utilizzo di ancoranti chimici. L’andatura curvilinea della scala è stata risolta utilizzando elementi a sbalzo in lamiera pressopiegata a freddo. Le spinte orizzontali sui corrimani sono equilibrati da sistemi puntone/tirante distribuiti lungo la scala. Le unioni sono bullonate ed il materiale soggetto a trattamento superficiale anticorrosivo di zincatura a caldo.